Funzioni di esportazione e formati di file in Enscape

Visti i molti modi in cui i designer collaborano con i clienti e le parti interessate, durante la fase di progettazione e realizzazione di quest’ultimo è importante offrire gli elementi di visualizzazione più efficaci al momento più opportuno.

Nei casi in cui alcuni workflow necessitino di più strumenti per la creazione di immagini fisse, video e realtà virtuale, Enscape permette di semplificare tutti gli sforzi di visualizzazione concentrandoli sulla piattaforma di progettazione originaria (ad esempio Revit). Di seguito viene illustrata una gamma di formati di file ed esportazioni di Enscape inclusi con ogni abbonamento (è importante notare come Enscape sia disponibile a un prezzo contenuto ed è quindi accessibile alla maggior parte dello staff di progettazione.

Se consideri tutti questi aspetti insieme, la quantità di funzioni che Enscape mette a disposizione per esportare contenuti di visualizzazione di qualità elevata è davvero incredibile. Questo post descriverà nove opzioni di esportazione diverse in Enscape, tra cui le opzioni per le immagini di qualità elevata da piattaforme quali Revit

Ecco le 9 opzioni di file ed esportazioni di Enscape che descriveremo:

  1. Screenshot

  2. Batch Rendering (Rendering in batch)

  3. Mono Panorama (Panoramica mono)

  4. Stereo Panorama (Panoramica stereo)

  5. EXE Standalone (File eseguibile standalone)

  6. Web Standalone (Standalone Web)

  7. Enable VR (Attiva VR)

  8. Export Video (Esporta video)

  9. Render Image (Into Document) - Renderizza immagine (nel documento) solo in Revit

01 Panoramica sulle esportazioni

Opzioni di esportazione di Enscape - Barra degli strumenti di Enscape

02 Panoramica sulle esportazioniOpzioni di esportazione di Enscape - Editor di video di Enscape

03 Panoramica sulle esportazioni

Opzioni di esportazione di Enscape - Opzione Revit speciale

Diamo un'occhiata più da vicino a ognuna di queste funzioni di esportazione: funzionano tutte allo stesso modo in Revit, SketchUp, Archicad e Rhino, con una sola eccezione, come descritto sopra.

1. Screenshot (rendering immagine)

Questa funzione è il comando preferito da tutti per creare immagini fisse di alta qualità come PNG, JPG, EXR o TGA. Come dico sempre: “ora ci vuole più tempo per creare la vista che non per effettuare il rendering e generare il file immagine renderizzato!”

Post correlato: Per maggiori informazioni su come creare una vista consulta questo post: Procedure consigliate: Trovare la giusta prospettiva

È utile sapere che puoi impostare la risoluzione dell'immagine nella finestra di dialogo Visual Settings (Impostazioni visive) di Enscape. Come impostazione predefinita, la risoluzione è impostata in Full HD, ossia 1920 x 1080 pixel. Personalmente, preferisco impostarla in Ultra HD, così che la qualità sia molto elevata e non sono costretto a tornare indietro a ricreare delle immagini (vedi sotto). Se la tua scheda grafica (GPU) è più lenta, potrebbe richiedere troppo tempo nella fase iniziale del processo di progettazione, quindi ti consiglio un'impostazione inferiore.

04 Exports_Image Visual Settings

Impostazioni per renderizzare l’immagine

Con l'opzione Custom (Personalizzata) puoi inserire qualsiasi risoluzione fino a un massimo di 8192 x 8192 pixel. Per gli ultimi tre aggiornamenti dei miei libri, così come per il prossimo, ho utilizzato le immagini renderizzate di Enscape di alta qualità per la copertina dei miei manuali su Revit. Per la copertina di un libro stampato, la risoluzione deve essere molto elevata. La combinazione data da un'immagine di Enscape e una copertina di un libro stampato di qualità elevata è davvero straordinaria, come puoi vedere nell'esempio seguente.

Copertina del libro su Revit renderizzata in Enscape

Il formato di file può essere selezionato anche durante la creazione degli screenshot. Il formato predefinito è PNG, ovvero quello che uso di solito:Render Image File Formats_1

Ecco un paio di altre impostazioni da ricordare relative alla funzione Renderizza immagine.

Tasto di scelta rapida (MAIUSC + F11)

Assicurati di utilizzare il tasto di scelta rapida. Durante la creazione di una scena in Enscape, è molto più semplice servirsi del tasto di scelta rapida piuttosto che ritornare in Revit e fare clic su Render Image (Renderizza immagine). Soprattutto se consideri che la scheda attuale sulla barra multifunzione in Revit spesso passa automaticamente alla scheda Modify (Modifica).

Object ID, material ID and depth channel (ID oggetto, ID materiale e canale di profondità)

Usa questa funzione per creare una maschera di profondità dello sfondo e un layer dell'ID materiale. Può essere utilizzata in un'applicazione per l'editing delle immagini, come Photoshop, per sostituire lo sfondo usando una maschera di livello. Quando questa opzione è selezionata, Enscape crea tre file immagine come mostrato di seguito.

Depth Map and Material ID Example_Combined

Automatic Naming (Denominazione automatica)

Usa questa funzione per creare facilmente immagini a ripetizione. Non c'è alcun bisogno di fermarsi e specificare nome e percorso del file immagine che stai per creare. I file vengono salvati nella cartella predefinita e nel nome viene inserito un riferimento temporale.

2. Batch Rendering (Rendering in batch)

Rendering in batch consente di creare un rendering di più scene contemporaneamente. Ti basta selezionare le viste di cui vuoi creare un rendering e scegliere una cartella di destinazione. Verranno utilizzate le impostazioni predefinite della visuale salvate e collegate a una visualizzazione, in modo tale che ogni rendering abbia impostazioni diverse, ad esempio la modalità di bianco e uno skybox personalizzato.

05 Exports_Batch Render_nb

3. Mono Panorama (Panoramica mono)

Esportare una panoramica è uno dei modi più efficienti in termini di costi per condividere un’esperienza immersiva in 3D di Enscape.

Può essere considerata una via di mezzo tra un’immagine fissa, talvolta un po’ limitante, e un ambiente VR/esplorabile che però richiede un hardware di una certa qualità. Per vedere un esempio di una panoramica mono, fai clic qui.

Una panoramica è un punto fisso nello spazio, completamente renderizzato, che permette di guardare in tutte le direzioni. Puoi farlo con il tuo computer, utilizzando il mouse per guardarti intorno, oppure con un dispositivo mobile che, combinato a un Google Cardboard Viewer o Oculus Quest II, permette all’utente di immergersi nel progetto. Con un visore cardboard a disposizione puoi inviare link, ospitati online da Enscape, con cui il tuo cliente può visualizzare parti essenziali del progetto e approvare le soluzioni proposte con largo anticipo rispetto al passato.

SUGGERIMENTO: migliora ulteriormente questa esperienza usando uno strumento come Krpano o Yulio per combinare singole panoramiche.

La finestra di dialogo Visual Settings (Impostazioni visive) di Enscape e scheda Capture (Acquisizione) offre risoluzioni Low (Bassa), Normal (Normale) e High (Alta).

05 Exports_Portable VR_1Il visore dal costo ridotto Oculus Quest II può essere utilizzato per visualizzare le panoramiche renderizzate da Enscape.

Se usi un dispositivo mobile insieme a un visore cardboard, assicurati di impostare la risoluzione su alta se il tuo dispositivo supporta 4096 pixel. Considerato che lo schermo del tuo telefono è molto vicino ai tuoi occhi, questo aspetto non è certo da tralasciare. Desideri la migliore qualità possibile.

Impostazioni dello schermo del dispositivo mobileDispositivo mobile: esempio delle impostazioni dello schermo

Le immagini successive mostrano le schermate di un dispositivo mobile così che tu sappia cosa aspettarti da questa funzione di esportazione. Per prima cosa, assicurati di impostare la risoluzione del tuo schermo; l’impostazione predefinita potrebbe non essere quella più alta.

Quando clicchi sul link per aprire la panoramica o scansioni un codice QR, questo è quello che appare. Una singola immagine dove muovere il tuo telefono tutt’intorno e vedere lo spazio dal punto di osservazione stabilito, anche senza un visore cardboard. Presta attenzione alle due icone in basso a destra; passa in modalità cardboard e a schermo intero.

Mobile device display_initial Enscape panorama viewSchermo del dispositivo mobile: vista panoramica iniziale in Enscape

Quando passi alla modalità cardboard, assicurati di selezionare il tuo visore tramite l’icona a forma di ingranaggio posizionata in basso al centro dello schermo. Provali entrambi per vedere quale è meglio per il tuo visore.

Visore Cardboard seleziona il tuo visore.Schermo del dispositivo mobile: impostazioni del visore cardboard tramite l’icona a ingranaggio

Mobile device display_ready to be placed in viewerSchermo del dispositivo mobile: pronto per essere posizionato nel visore

Nella modalità di visualizzazione cardboard, è presente un’immagine per ogni occhio. Con questa prima funzione di esportazione mono, le due immagini sono identiche. Se non fosse chiaro, il dispositivo mobile va posizionato nel visore cardboard in questo modo.

4. Stereo Panorama Panoramica stereo

Eccoci all’ultima funzione di esportazione; una panoramica stereo (per un esempio di panoramica stereo: fai clic qui)

Come indica il nome stesso, la modalità di visualizzazione cardboard presenta due immagini leggermente in offset l’una dall’altra. La prospettiva di ogni vista è leggermente diversa per migliorare la percezione della profondità della scena. Si tratta di un’opzione più adatta per le panoramiche, ma che impiega più tempo per creare un rendering, in modo direttamente proporzionale alla qualità della tua scheda grafica.

Le due immagini successive mettono a confronto una panoramica di Enscape scaricata dallo stesso punto di osservazione; una in Mono e l’altra Stereo. In questo modo si simula la profondità, proprio come fa il nostro cervello in base allo spazio tra gli occhi. A proposito, un visore cardboard migliore è in grado di regolare lo spazio tra gli occhi così che possa adattarsi a utenti diversi. L’esempio di visore mostrato di seguito è un visore creato dalla mia precedente azienda e dotato del nostro brand da condividere con i clienti!

Esempio mono e stereo
Esempio “Stereo” scaricato


Esempio di visore “Mono” scaricato

Cardboard con linguetta laterale per aggiustare la posizione sugli occhi

Infine, puoi gestire tutte le tue panoramiche salvate localmente e su cloud dalla finestra di dialogo Manage Uploads (Gestione caricamenti) di Enscape. Qui puoi visualizzare un’anteprima, eliminare, caricare su cloud, scaricare l’immagine e scaricare l’immagine del codice QR.

06 Exports_Manage Uploads_nGestione caricamenti: scheda Panoramiche

5. EXE Standalone (File eseguibile standalone)  

A mio parere, si tratta di un regalo davvero fantastico da parte di Enscape. Di fatto prendono il core engine del loro software e, insieme al tuo modello, creano un pacchetto esente da royalty da condividere con tutti! Anche se con l’esportazione del file eseguibile standalone non puoi più modificare il tuo modello in tempo reale, tu o un tuo partner qualsiasi potete esaminarlo in qualunque modo consentito da “Enscape connesso al tuo CAD”!

E questo non è tutto, come già detto all’inizio di questo articolo, possiamo persino utilizzare il file eseguibile per un’esperienza di realtà virtuale. Preferisco includere il numero della versione di Enscape, se non altro per gli esempi dei miei progetti migliori. Desidero mantenerli aggiornati di modo che le mie demo usino sempre l’ultima versione della tecnologia di Enscape.

Di recente ho condiviso un file eseguibile generato con Enscape con qualcuno che lavora nel settore VR (ma non direttamente nel settore dell'architettura, dell'ingegneria e dell'edilizia, noto come AEC). Il modello proveniva dal mio manuale Interior Design using Autodesk Revit 2020. Sorprendentemente, questa persona mi ha domandato se usassi videocamere 3D per creare l’esperienza architettonica di VR. Questo edificio non esiste da nessuna parte! È stato inventato da zero per i miei libri. Ecco in che modo straordinario l’esperienza di Enscape viene percepita da chi non appartiene al settore AEC e che non ha familiarità con Enscape: pensa ai clienti!

Il file eseguibile non è nemmeno poi così grande. In questo esempio, il file da 198 MB comprende i miei edifici per uffici a due piani (modello Revit da 210 MB, struttura e MEP inclusi), le texture richieste e il motore di Enscape. Davvero ragionevole.

Post correlato: Per maggiori informazioni su questo argomento consulta questo post: Procedure consigliate: come utilizzare file eseguibili per le presentazioni

6. Web Standalone (Standalone Web)

Oltre all’esportazione di un file standalone, è anche possibile esportare uno standalone basato sul web. Con questo metodo, il modello viene esportato nei server di Enscape e viene fornito un URL unico, ad esempio un indirizzo web, per condividerlo con il tuo cliente o con il mondo intero!

Ricorda che questa esperienza web-based necessita comunque di una scheda grafica adeguata, dato che l’elaborazione e la memoria della GPU sono ancora necessarie.

Esportazione del standalone web

Puoi accedere o eliminare le esportazioni dei file standalone web utilizzando il comando Manage Uploads (Gestione caricamenti) che si trova nella scheda Enscape all'interno di Revit. In questa finestra di dialogo, mostrata di seguito, ti basta fare clic su un’esportazione per aprirla nel tuo browser (che mostra l’URL) oppure eliminarla selezionando la “X” in rosso che appare sulla destra quando posizioni il cursore sopra a una funzione di esportazione.


Enscape non limita la dimensione o la quantità di esportazioni web-based autorizzate da utenti in possesso di licenza, se non per motivi inerenti all’hardware; inoltre non li elimina mai a meno che tu non proceda come descritto sopra.

Post correlato: Per maggiori informazioni sull’argomento consulta questo post: Procedure consigliate: come utilizzare le esportazioni di file standalone web per le presentazioni

7. Enable VR (Attiva VR): esportazione in VR

In un certo senso, fare clic sulla funzione Enable VR (Attiva VR) mentre Enscape è in esecuzione equivale a utilizzare una funzione di esportazione in VR. Tuttavia, per restare sull’argomento trattato in questo post, quando questa funzione viene combinata con la funzione di esportazione del file eseguibile, è possibile creare un file eseguibile standalone compatibile con la VR.

Non serve avere Revit, SketchUp, Rhino, Archicad o addirittura Enscape! Basta fare doppio clic sul file eseguibile esportato su un qualsiasi computer con un sistema di VR correttamente configurato, come HTC Vive, Oculus Rift o un dispositivo basato su Windows MR, ed ecco un'esperienza immersiva di VR pronta per essere inviata a un cliente o da portare con te.

Per altre informazioni sulla presentazione mediante Enscape e VR, vedi il post di blog seguente: Procedure consigliate per Enscape: Utilizzo della realtà virtuale per le presentazioni di progetti

Spazio di VR di LHBEsperienza VR di Enscape in un ampio spazio con casco HTC Vive wireless (Aaron Kelly, LHB)

8. Export Video (Esporta video)  

Anche la creazione di video rientra tra le funzioni di esportazione di Enscape. Praparare un video per un appuntamento, o condividerlo, è un ottimo modo per gestire l’esperienza del cliente. Soprattutto quando un modello potrebbe essere incompleto o se alcune parti sono confidenziali/protette e quindi non devono essere viste da certi gruppi di utenti o dal pubblico in generale.

Percorso video mostrato in EnscapePercorso video mostrato in Enscape con posizioni della videocamera evidenziate

Qui puoi trovare un link al percorso completamente renderizzato, ottenuto usando Export Video (Esporta video) e generato sotto forma di file MP4: fai clic qui. Davvero fantastico! Posso utilizzare una quantità infinita di aggettivi ma non lavoro per Enscape, e scommetto che li usano anche loro!

SUGGERIMENTO: per i video in 4K, consiglio di usare VLC Media Player che ha prestazioni ottime.

Nella finestra di dialogo Visual Settings (Impostazioni visive) troverai impostazioni inerenti alla risoluzione, alla qualità di compressione e ai fotogrammi per secondo (FPS). I video esportati utilizzano le stesse impostazioni di risoluzione dei rendering delle immagini fisse.

SUGGERIMENTO: per scopi di marketing, la riproduzione di questi video funziona davvero bene collegando una chiavetta USB direttamente a una TV.

Impostazioni video

Post correlato: Per maggiori informazioni sull’argomento consulta questo post: Procedure consigliate: creazione di un video in Enscape

9. Render Image (Into Document) - Renderizza immagine (nel documento) solo con Revit

Questa è la sola funzione di esportazione valida esclusivamente per Revit. Rispetto all’opzione Render Image (Renderizza immagine), questa funzione invece che salvare un'immagine fissa sotto forma di file, salva la stessa informazione in Revit come un rendering. È esattamente ciò che accade quando in Revit viene utilizzato il pulsante Save to Project (Salva su progetto) tramite la sua finestra di dialogo di rendering. I risultati di questa funzionalità di Enscape sono visibili nel Project Browser (Browser di progetto), come mostrato nell'immagine seguente. Un rendering può essere posizionato (trascinandolo) su un foglio e ridimensionato.

Rendering nel browser di progetto Revit

La dimensione o la risoluzione dell'immagine si basa anche sulle impostazioni specificate nella scheda Capture (Acquisizione) nella finestra di dialogo Visual Settings (Impostazioni visive) di Enscape.

Ad esempio, l'immagine sottostante mostra due rendering generati su Enscape posizionati sullo stesso foglio in Revit; nessuno dei due è stato ridimensionato. Quello sulla sinistra, all'interno del blocco del titolo, è stato creato con una risoluzione della “finestra”, mentre il più grande si basa sull'impostazione Ultra HD. Se l'obiettivo era quello di riempire il foglio, il primo è troppo piccolo e il secondo troppo grande. Ingrandire l'immagine piccola darebbe come risultato una stampa sgranata, mentre l'immagine più grande rende il file di Revit inutilmente più grande di quanto richiesto. Per tua informazione: in questo esempio, ridimensionare l'immagine più grande non sarebbe un problema; tuttavia, mi è capitato di vedere in Revit immagini in formato cartellone successivamente ridotte perché si adattassero a un foglio, il che è inutile.

Qui puoi vedere le proprietà di Revit per le due immagini di esempio mostrate sopra – Confronta le dimensioni delle immagini generate con EnscapeQui puoi vedere le proprietà di Revit per le due immagini di esempio mostrate sopra – Confronta le dimensioni delle immagini generate con Enscape

Conclusione

Ora conosci tutte le opzioni di esportazione e i formati di file presenti in Enscape. In apparenza, questo strumento di visualizzazione in tempo reale è semplicissimo da usare, ma se lo analizzi in dettaglio, vedrai che ci sono molte altre possibilità di collaborare con il team di progettazione e coinvolgere i clienti e parti interessate. Questo post ti ha dato molti spunti, ora prova le funzioni di esportazione e sorprendi i tuoi colleghi, il tuo superiore e i clienti!